Informazione e orientamento

Animiamo il nostro territorio e rispondiamo con efficacia ai suoi bisogni più profondi e alle esigenze più urgenti di informazione e orientamento.

Con il progetto INFORMA Mediterraneo ha realizzato, nelle città di Bari, Cerignola e Veglie, i primi tre Centri Informagiovani, con caratteristiche fortemente innovative quali:

• informazioni su Istruzione e Formazione, Lavoro e Impresa, Salute e Servizi Sociali, Cultura e Tempo Libero, Studio e Lavoro all’Estero;

• orientamento alle scelte formative ed universitarie, al lavoro e alla creazione d’impresa;

• animazione socio-culturale;

• incontro domanda-offerta di lavoro; coordinati ed alimentati da un Centro Regionale Risorse in rete con organismi ed istituzioni nazionali ed europei.

     Il progetto INFORMA, con oltre tredicimila giovani utenti nei primi 18 mesi, è stato scelto dalla Commissione Europea come caso esemplare di utilizzo del FSE in Puglia nel periodo 94/99. Una scheda del progetto è stata pubblicata sul sito dell’Unione Europea.

In seguito abbiamo avviato la rete degli Informa­giovani in Puglia e Basilicata: Bari, Barletta, Carmiano, Casamassima, Casarano, Castellana Grotte, Cavallino, Cerignola, Foggia, Gallipoli, Gioia del Colle, Giovinazzo, Guagnano, Manfredo­nia, Matera, Melfi, Salice Salentino, San Marco in Lamis, San Severo, Santeramo in Colle, Taranto, Trani-Bisceglie, Veglie.

     Con “InformaDonna”, realizzato per il Comune di Lecce nell’ambito del PIC URBAN, Mediterranea ha creato un modello integrato di servizio infor­mativo e di orientamento socio-culturale, suppor­tato da interventi consulenziali specialistici e teso al coinvolgimento ed all’autopromozione femminile. InformaDonna, con una media di 350 presenze mensili e picchi più alti fino a raggiungere 600 presenze nel mese di maggio 2001, di cui l’83% donne, ha ottenuto un ulteriore riconoscimento con l’approvazione, a febbraio 2002 da parte del Ministero del Lavoro, a favore dell’Università di Lecce e di Mediterranea, del nuovo progetto “Dall’InformaDonna di Lecce alla Rete Provinciale per l’Orientamento”, che coinvolge anche i Comuni di Alezio, Maglie, Nardò, San Cesario, Tricase e la Provincia di Lecce.